E-Mail: info@walterrolfo.it

Cell: +39 3480011257

Tel: +39 011 19719241

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si possono distinguere diverse categorie:

- Cookie tecnici. I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web; cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

- Cookie di profilazione. I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). Il presente sito non utilizza cookie di profilazione.

Cookie di "terze parti"

Visitando il presente sito web si potrebbero ricevere cookie da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn, oppure sistemi di visualizzazione di contenuti multimediali embedded (integrati) come ad esempio Youtube, Flikr. Si tratta di parti generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina web del sito ospitante visitato. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Youtube\Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Youtube\Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/
Pinterest informativa\configurazione https://about.pinterest.com/it/privacy-policy
Flikr\Yahoo informativa http://info.yahoo.com/privacy/it/yahoo/cookies/details.html
Flikr\Yahoo (configurazione) http://info.yahoo.com/privacy/it/yahoo/opt_out/targeting/details.html

Cookie analytics

WebTrends

Al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito ci si avvale di un prodotto di mercato di analisi statistica per la rilevazione degli accessi al sito. Esso può ricorrere all'utilizzo di cookies, permanenti e non, allo scopo di raccogliere informazioni statistiche e sui "visitatori unici" del sito. I cookies, definiti come "Unique Visitor Cookies", contengono un codice alfanumerico che identifica i computer di navigazione, senza tuttavia alcuna raccolta di dati personali.

Google Analytics

Il sito include anche componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). Tali cookie sono usati al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:

https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:

https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione dell'eventuale comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente. Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.
Attenzione: con la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici potrebbe compromettere l'utilizzo ottimale del sito.
La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti". A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione. In internet è facilmente reperibile la documentazione su come impostare le regole di gestione dei cookies per il proprio browser, a titolo di esempio si riportano alcuni indirizzi relativi ai principali browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT


PETRUS E CATHERINE, LA STORIA DIVENTA FAVOLA

Mi chiamo Pedro Gonzalez, ho da poco passato gli 80 anni e attendo la fine dei miei giorni qui a Capodimonte, sulle sponde del lago di Bolsena. La vita mi ha dato tanto e se ripenso alla mia storia, mi sembra di aver vissuto una favola. Anche se all’inizio è stato tutto molto difficile. Quasi impossibile.

Sono nato a Tenerife nel 1537, un mio antenato era stato re del mio popolo, i Guanci. Ma la natura non è stata benigna con me. Perché? In due parole: sono peloso. I dottori che mi hanno studiato hanno chiamato la mia malattia “ipertricosi”, i peli mi crescono su tutto il corpo, anche sul volto, e non c’è da farci niente, più li tagli più lunghi ricrescono. Per questo fra i vari soprannomi che mi hanno dato c’è “l’uomo lupo delle Canarie”, Ma anche, e questo mi piace un po’ di più, “Il selvaggio gentiluomo delle Canarie”.

Avevo 10 anni quando fui portato in Francia, alla corte di Enrico II, come dono. Fui rinchiuso nei sotterranei del palazzo per essere studiato. Potete immaginare come mi sentivo. Per fortuna il re, appena mi vide, restò colpito, non so se dal mio aspetto o dal fatto che sotto la peluria c’era un bimbo a detta di molti anche piuttosto intelligente.

Così decise di educarmi alla vita di Corte. Per me fu come realizzare un sogno, e mi dimostrai subito un buon allievo: in breve imparai tre lingue compreso il latino e raggiunsi ottimi risultati in tutte le discipline umanistiche. Avevo 22 anni quando il re morì, e la regina consorte Caterina, fiorentina di nascita, mi tenne con sé a corte. Anzi, mi permise come discendente di un re Guanci di usare l’appellativo “Don” e mi cambiò nome in Petrus Gonsalvus. Insomma, ero a tutti gli effetti un nobile.

Fu ancora Caterina de’ Medici a decidere che mi sarei sposato. Avevo 36 anni e il mio aspetto fisico non mi aiutava certo con il gentil sesso. A corte tutto sommato ero tollerato, ma più come una curiosità che altro, uno strano essere di buon carattere da mostrare ai bambini. Insomma, non ero mai stato accettato come uomo fra gli altri uomini. Come è facile capire, l’idea del matrimonio mi terrorizzava.

Ma la regina aveva deciso. Tutto, anche la donna che avrei portato all’altare. E non so se per gioco o per invidia, aveva scelto la più bella fra le sue damigelle, figlia di un domestico: Catherine. Credo che per la regina fosse poco più di un passatempo, un esperimento: voleva vedere se durante il mio primo atto sessuale la parte bestiale avrebbe preso il sopravvento, se Catherine sarebbe sopravvissuta, se avremmo generato dei figli e se questi sarebbero stati normali o “selvaggi”.

Non mi fu concesso di vedere la mia sposa fino al momento delle nozze, né a lei di vedere me. Inutile dire che all’inizio per lei non fu facile. E che ci crediate o no, neanche per me. Anche se nell’istante stesso in cui la vidi, mi innamorai.

Quello che feci, fu di cercare di mostrarle da subito il mio vero animo, di vincere le sue paure, la repulsione per il mio aspetto. Pensavo fosse impossibile e invece lentamente, con dolcezza, avvenne il miracolo. Contro ogni previsione tra me e Catherine scoppiò l’amore, quello con la A maiuscola.

Abbiamo passato tutta la vita insieme, sono stato il più felice dei mariti e il più amorevole dei padri per i nostri 6 figli. Come sono? I primi 2 “normali”, gli altri 4 affetti da ipertricosi. Tutti bellissimi. Dopo 44 anni dal mio arrivo abbiamo lasciato la Francia e siamo approdati in Italia. Per diversi anni abbiamo vissuto alla corte di Margherita di Parma, poi ci siamo trasferiti qui a Capodimonte, sul lago di Bolsena, da dove scrivo queste note. Chissà se in futuro qualcuno ricorderà la storia di Pedro, il selvaggio gentiluomo delle Canarie”.

Don Petrus Gonsalvus – Capodimonte, 1618

Il matrimonio del nobile Petrus Gonsalvus con Catherine ha ispirato la fiaba La Bella e la Bestia. La prima versione edita è quella di Madame Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve, del 1740. La favola poi ha avuto innumerevoli trasposizioni. A fine Settecento è diventata un’opera lirica di grande successo composta da Grétry. Nel secolo scorso ha avuto diversi allestimenti teatrali, mentre il musical omonimo è stato in cartellone per anni a Broadway. Sono innumerevoli le versioni televisive e cinematografiche. In questi giorni è arrivato sul grande schermo il remake in versione live-action del film d’animazione della Disney.

Si contano in miliardi le persone che conoscono la storia d'amore fra la bella e la bestia. E Don Petrus sorride da lassù, con la sua Catherine.

 

ALTRE NOTIZIE DAL BLOG:

UN PASSO DOPO L'ALTRO

Fine estate 2010, il sole comincia a calare e ad arrossare le “rupi fiammeggianti” di Bayanzag, siamo in un accampamento...

L'IMPOSSIBILE SECONDO PAULO COELHO

Lo storyteller è in viaggio in cerca di altre storie da raccontare. L’appuntamento con la prossima storia impossibile è per...

L'IMPOSSIBILE SECONDO ARTHUR C. CLARKE

Lo storyteller è in viaggio in cerca di altre storie da raccontare. L’appuntamento con la prossima storia impossibile è per...

UN SATELLITE ROSA PER L'AFRICA

Un doppio miracolo “made in Africa”: fra poche settimane, nel mese di maggio, da Città del Capo verrà lanciato in...