E-Mail: info@walterrolfo.it

Cell: +39 3480011257

Tel: +39 011 19719241

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si possono distinguere diverse categorie:

- Cookie tecnici. I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web; cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

- Cookie di profilazione. I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). Il presente sito non utilizza cookie di profilazione.

Cookie di "terze parti"

Visitando il presente sito web si potrebbero ricevere cookie da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn, oppure sistemi di visualizzazione di contenuti multimediali embedded (integrati) come ad esempio Youtube, Flikr. Si tratta di parti generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina web del sito ospitante visitato. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
Youtube\Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Youtube\Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/
Pinterest informativa\configurazione https://about.pinterest.com/it/privacy-policy
Flikr\Yahoo informativa http://info.yahoo.com/privacy/it/yahoo/cookies/details.html
Flikr\Yahoo (configurazione) http://info.yahoo.com/privacy/it/yahoo/opt_out/targeting/details.html

Cookie analytics

WebTrends

Al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito ci si avvale di un prodotto di mercato di analisi statistica per la rilevazione degli accessi al sito. Esso può ricorrere all'utilizzo di cookies, permanenti e non, allo scopo di raccogliere informazioni statistiche e sui "visitatori unici" del sito. I cookies, definiti come "Unique Visitor Cookies", contengono un codice alfanumerico che identifica i computer di navigazione, senza tuttavia alcuna raccolta di dati personali.

Google Analytics

Il sito include anche componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). Tali cookie sono usati al solo fine di monitorare e migliorare le prestazioni del sito. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:

https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:

https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione dell'eventuale comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente. Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.
Attenzione: con la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici potrebbe compromettere l'utilizzo ottimale del sito.
La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti". A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione. In internet è facilmente reperibile la documentazione su come impostare le regole di gestione dei cookies per il proprio browser, a titolo di esempio si riportano alcuni indirizzi relativi ai principali browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT


NEL MONDO DI LAURA

L’intervista che segue è tratta dal mio libro “Incontri straordinari – 70 interviste con personaggi che hanno quel qualcosa in più” (Florence Art edizioni). Una galleria di ritratti che lasciano emergere storie minimali o epiche, raccontano i loro sogni, le speranze, le passioni alla ricerca di quella scintilla che li ha trasformati in numeri uno. Storie che ci ricordano che ognuno di noi è un “incontro straordinario”, un universo pieno di meraviglie da esplorare. (lu.don)

La sua voce è stata paragonata dai critici internazionali a quelle di Mariah Carey, Barbra Streisand, Celine Dion. Ma non è solo grazie a quella che Laura Pausini è diventata una popstar internazionale, famosa in Spagna come in Germania, in Sudamerica come negli States. Passione, carattere, personalità sono le armi vincenti che le hanno portato risultati da sogno: sessanta milioni di dischi venduti, un Grammy Award e tre Latin Grammy e tutti i premi più prestigiosi. Laura Pausini a otto anni inizia la sua avventura su un palco cantando Dolce Remì in un ristorante bolognese. Quella bambina riusciva a sognare la star che sarebbe diventata?
«Assolutamente no! Io volevo solo fare piano bar . Non mi interessava il successo o diventare famosa, quello che mi ha spinto allora, e che ancora mi spinge oggi, è la passione per la musica».
Lei oggi è una popstar internazionale, amatissima nei cinque continenti. Quando si è resa conto di avere le potenzialità per conquistare il mondo intero?
«Non mi ci sono ancora abituata. Ogni volta che esce un disco o inizio un tour mondiale mi chiedo sempre se i palazzetti saranno pieni e se il disco piacerà. Ma i miei fan sono straordinari, quando li incontro è come ricevere un lungo e intenso abbraccio. Realizzare un tour così è anche faticoso ma non potrei mai rinunciare. È la mia vita. La mia opportunità e voglio meritarmela».
Cosa è per lei il successo?
«Aver fatto della mia grande passione il mio lavoro. E incontrare i miei fan in giro per il mondo e avere con loro un rapporto stretto, di fiducia e d'amore».
Il suo curriculum è impressionante, un lavoro a ritmi incredibili. Ha mai avuto paura di essere schiacciata dai meccanismi dello showbusiness?
«Sì, è una cosa che un po' mi spaventa. Per questo mi sono fermata due anni, avevo bisogni di staccare da quella che per 18 anni è stata la mia vita. Volevo fare la figlia, stare con mia mamma, con la mia famiglia, nella mia terra. Ho passato un periodo fantastico, ho incontrato i miei amici d'infanzia e i compagni di scuola, ho fatto lunghe gite in bicicletta, ma non è passato un istante senza che io pensassi alla musica e alla voglia di tornare a cantare e ad esibirmi».
C'è qualcosa che lei ha sacrificato alla carriera artistica?
«Sono stata molto fortunata, forse ho sacrificato un po' la mia privacy. Ma quello che ho ricevuto è di molto superiore a quanto ho sacrificato».
Suo padre agli inizi è stato molto importante per la sua affermazione artistica. Guardando a tutti i cosiddetti "bambini prodigio" di oggi, quale ritiene debba essere il ruolo dei genitori?
«I miei familiari sono i più fidi consiglieri. I genitori hanno il difficile compito di spronare i figli a seguire le loro passioni ma allo stesso tempo devono tenerli con i piedi ben saldi a terra, insegnare loro il rispetto per il proprio lavoro e per quello degli altri. Io non avrei partecipato a concorsi televisivi perché mia madre era ed è assolutamente contraria prima del raggiungimento della maggiore età. Infatti a Sanremo avevo 18 anni...».
Pensa che se avesse quindici anni oggi parteciperebbe a un talent show?
«No, ripeto, i miei non me lo avrebbero mai permesso. Prima la vita e la scuola, poi al tempo giusto la passione e il lavoro... ma posso dire che i talent show oggi sono praticamente l'unica via per intraprendere questa carriera; quando riesco li seguo, non mi piace molto tutta la parte di spettacolarizzazione e a volte i ragazzi dimostrano poco rispetto verso gli insegnanti ma credo sia l'unico modo per farsi notare dal pubblico e dai discografici. Poi ci vogliono costanza, perseveranza e tanta passione altrimenti i risultati non arriveranno mai».
In neanche venti anni di carriera lei ha fatto tutto quanto una popstar può sognare. Riesce ancora a trovare le motivazioni per tenere ai massimi livelli, rinnovarsi, crescere?
«Se fosse per me farei concerti tutte le sere! Stare sul palco è quello che amo fare. La mia più grande motivazione sono i miei fan, senza di loro non avrei realizzato nulla di quello che ho fatto in carriera. Ho conosciuto un sacco di palcoscenici importanti ma in futuro mi piacerebbe anche tornare nei teatri. Non è facile convincere i miei collaboratori perché per fortuna oggi riusciamo a riempire posti molto grandi».
Qual è la sua performance che più l'ha emozionata?
«Tutte. Prima di ogni concerto mi si azzera la salivazione e aumentano i battiti cardiaci. Poi nel secondo esatto in cui entro in scena passa tutto e sale l'adrenalina. Quest'anno ho cantato per la prima volta alla Royal Albert Hall, un sogno, ho cantato per tre sere all'Arena di Verona, insomma grandi soddisfazioni. E poi il mio concerto a San Siro nel 2007, Amiche per l'Abruzzo;il mio primo concerto al Madison Square Garden di New York, l'Olympia di Parigi... ci sono posti che non potrò mai dimenticare».
Laura ha otto anni oggi e sogna di diventare come la Pausini. Le suggerisca una cosa da non dimenticare e un errore da evitare.
«Non dimenticare mai quale è la tua passione e non inseguire il successo ad ogni costo, quello non porta da nessuna parte. Ma soprattutto se dovessi parlare ad una bimba di otto anni parlerei di altre cose. La musica come valore, la musica come amica. Tutto il resto può aspettare».

Milano, luglio 2012